Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’impermeabilizzazione all’aeroporto Lech Walesa

Le superfici del nuovo terminal di Danzica sono state impermeabilizzate con Mapelastic di Mapei applicato a spruzzo

Posta sulle rive del Mar Baltico, Danzica è la sesta città più grande della Polonia e il principale porto polacco, oltre ad essere un importante centro di costruzione navale.

Immagini

  • L’aeroporto Lech Walesa di Danzica (Polonia)
    article_4446-img_1435
    L’aeroporto Lech Walesa di Danzica (Polonia)
  • Per impermeabilizzare le superfici interne ed esterne in calcestruzzo è stato utilizzato Mapelastic
    article_4446-img_1436
    Per impermeabilizzare le superfici interne ed esterne in calcestruzzo è stato utilizzato Mapelastic
  • Vista l’ampiezza dell’intervento, il prodotto Mapelastic è stato applicato a spruzzo
    article_4446-img_1437
    Vista l’ampiezza dell’intervento, il prodotto Mapelastic è stato applicato a spruzzo
  • Il pavimento dell’area partenze e arrivi è stato rivestito con piastrelle in pietra posate con Adesilex P4
    article_4446-img_1438
    Il pavimento dell’area partenze e arrivi è stato rivestito con piastrelle in pietra posate con Adesilex P4
  • La stuccatura delle fughe è stata effettuata con Keracolor FF
    article_4446-img_1439
    La stuccatura delle fughe è stata effettuata con Keracolor FF

È conosciuta anche perché qui è nato il movimento Solidarnosc che, sotto la guida dell’attivista politico Lech Walesa poi divenuto Presidente e al quale nel 2004 è stato intitolato l’aeroporto della città, ha svolto un ruolo importante nel porre fine al regime comunista polacco.

L’aeroporto si trova 12 km a Nord-Ovest della città. Nel 2006 le Autorità aeroportuali hanno registrato un incremento di passeggeri rispetto all’anno precedente di oltre l’80% e perciò, anche in vista dei Campionati Europei di Calcio del 2012, il Governo decise di realizzare un nuovo terminal. La struttura è stata progettata dallo Studio JSK Architekci, che ha al suo attivo anche lo Stadio Nazionale di Varsavia. La realizzazione del terminal, inaugurato 69 giorni prima dell’inizio degli Europei, è durata 24 mesi.

La copertura vetrata, sostenuta da pilastri a V, ha la forma di un’onda e permette alla luce naturale di illuminare l’interno durante le diverse fasi della giornata. Durante il rigido inverno polacco, il tetto sfrutta il sistema di riscaldamento interno per impedire alla neve di posarsi sulla copertura e di appesantirla pericolosamente. L’edificio occupa un’area complessiva di 37.000 m2 e si sviluppa su tre piani rialzati e uno sotterraneo.

Impermeabilizzare le superfici esterne e interne

La tempistica molto stretta ha spinto le Imprese Committenti a rivolgersi all’Assistenza Tecnica Mapei che ha consigliato i prodotti più idonei. Il primo intervento era costituito dall’impermeabilizzazione delle superfici interne ed esterne in calcestruzzo. È stato utilizzato Mapelastic, malta cementizia per la protezione e l’impermeabilizzazione di strutture in calcestruzzo, fornita in due componenti predosati e da miscelare tra di loro senza l’aggiunta di acqua.

Vista l’ampiezza della superficie da impermeabilizzare (circa 5.000 m2), Mapelastic è stato applicato a spruzzo. Il metodo di applicazione e il prodotto utilizzato hanno riscosso l’approvazione del contractor grazie alla velocità di posa e alla possibilità di coprire un’ampia superficie. Con Mapelastic sono stati impermeabilizzati anche due serbatoi per l’acqua (dimensioni 22,2×6,4×5,75 m) utilizzati dal servizio antincendio.

Prima di cominciare l’intervento di impermeabilizzazione, è stato necessario ricostruire gli angoli compresi nella zona di giunzione tra i muri e la superficie orizzontale delle fondazioni. In questo caso è stato consigliato l’utilizzo della malta tissotropica a presa rapida Planitop 400. In tutti gli angoli è stato anche posizionato Mapeband, nastro gommato con feltro resistente agli alcali. Mapeband è stato applicato stendendo un primo strato uniforme, con uno spessore di circa 1-2 mm, di malta cementizia Mapelastic; è stato poi seguito da un secondo strato di Mapelastic, fresco su fresco, a coprire completamente le parti laterali del nastro inglobando i lati della bandella all’interno dei due strati. Dopo aver effettuato quest’operazione si è proceduto all’applicazione finale di Mapelastic.

Anche la posa ha la sua importanza

Oltre agli interventi di impermeabilizzazione, l’Assistenza Tecnica Mapei è intervenuta anche per i lavori di posa effettuati all’interno del nuovo terminal, tra i quali il pavimento dell’area partenze e arrivi, per una superficie totale di circa 20.000 m2. Quest’area è stata rivestita con lastre in pietra e per l’incollaggio è stato utilizzato l’adesivo cementizio ad alte prestazioni, autobagnante e a presa rapida, Adesilex P4.

L’adesivo è raccomandato per pavimenti sottoposti a traffico pesante come in questo caso. La stuccatura delle fughe è stata effettuata con Keracolor FF, malta cementizia preconfezionata ad alta prestazione, modificata con polimeri.

Nelle zone di servizio che presentavano problemi di umidità prima della posa, il supporto è stato impermeabilizzato con la membrana liquida elastica a rapido asciugamento a base di resine sintetiche in dispersione acquosa Mapegum WPS. Precedentemente su tutte le aree interessate, è stato applicato l’appretto a base di resine sintetiche Primer G (applicato nella proporzione di 1:2 di acqua) per conferire solidità superficiale prima della posa dei diversi rivestimenti scelti. Nelle zone dove non era richiesta l’impermeabilizzazione, la superficie è stata trattata esclusivamente con Primer G. Una volta preparati i supporti, sono state posate piastrelle ceramiche con l’adesivo cementizio ad alte prestazioni, a scivolamento verticale nullo e con tempo aperto allungato per piastrelle ceramiche Adesilex P9.

Le piastrelle nei locali tecnici sono state posate con l’adesivo cementizio Mapeklej Extra, prodotto e distribuito in Polonia. Anche in questo caso tutte le stuccature delle fughe sono state eseguite con Keracolor FF. I giunti di espansione sono stati sigillati con Mapesil AC.

Grazie alla realizzazione del nuovo Terminal 2, la capacità dell’aeroporto di Danzica è raddoppiata rispetto a quella offerta dal vecchio Terminal 1 e ora è in grado di servire fino a 5 milioni di passeggeri all’anno. Inoltre, il nuovo layout degli spazi interni ha rivolto un’attenzione particolare alle famiglie che viaggiano con bambini e alle persone disabili. L’intero edificio è stato progettato applicando un sistema modulare cosicché, se in futuro fosse necessario, il terminal potrà essere ampliato.

Il presente articolo è stato estratto da “Realtà Mapei” n° 120/2013

Prodotti Mapei
Preparazione e impermeabilizzazione delle superfici
Mapeband, Mapegum WPS, Mapelastic, Primer G
Ricostruzione supporti
Planitop 400
Posa delle piastrelle e sigillatura
Adesilex P4, Adesilex P9, Keracolor FF, Mapeklej Extra (prodotto e distribuito sul mercato polacco da Mapei Polska), Mapesil Ac
Mapelastic

Malta cementizia bicomponente elastica per la protezione e l’impermeabilizzazione di strutture in calcestruzzo, intonaci e massetti cementizi a base di leganti cementizi, inerti selezionati a grana fine, additivi speciali e polimeri sintetici in dispersione acquosa, secondo una formula sviluppata nei laboratori di ricerca Mapei.

L’utilizzo di Mapelastic permette di impermeabilizzare:

  • vasche in calcestruzzo per contenere acqua, anche non potabile;
  • bagni, docce, balconi e terrazze, piscine, prima di posare i rivestimenti ceramici;
  • manufatti in calcestruzzo interrati.

Viene utilizzato anche come protezione di intonaci o calcestruzzi che presentano fessurazioni causate da fenomeni di ritiro e come protezione per superfici in calcestruzzo venuti in contatto con acqua di male e sali disgelanti.

Può contribuire fino a un massimo di due punti all’assegnazione della certificazione LEED.

Dati tecnici
Periodo di costruzione
2010-2012
Anno di intervento
2011
Intervento Mapei
fornitura di prodotti per l’impermeabilizzazione a spruzzo delle superfici interne ed esterne e di due vasche antincendio, posa e stuccatura dei pavimenti dell’area partenze e arrivi e di locali tecnici
Progettista
JSK Architekci
Committente
Port LOtniczy Gdańsk Sp. Z.o.o.
Imprese esecutrici
Budimex SA e Korporacja Budowlana Doraco Sp. Z.o.o.
Rivenditore Mapei
DagoTech Dariusz Górak
Coordinamento Mapei
Piotr Kuglin, Ireneusz Ropel, Piotr Dawidowicz, Mapei Polka Sp. Z.o.o.