Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’evoluzione dei telescopici continua

Il Gruppo Merlo si presenta all'edizione 2015 di INTERMAT con novità su tutta la gamma, che incrementano ulteriormente il livello di contenuti tecnologici e di prestazioni dei suoi prodotti e introducendo nuovi modelli nella gamma dei compatti

Il messaggio per il mercato è molto chiaro: sicurezza, comfort e riduzione dei consumi. Da sempre valori fondamentali per i prodotti Merlo, saranno ancora più al centro dell’offerta dell’Azienda Italiana leader tecnologico nel sollevamento e nella logistica.

Immagini

  • Il Gruppo Merlo si presenta all’edizione 2015 di INTERMAT con novità su tutta la gamma
    article_5364-img_3209
    Il Gruppo Merlo si presenta all’edizione 2015 di INTERMAT con novità su tutta la gamma
  • I Panoramic compatti modulari
    article_5364-img_3210
    I Panoramic compatti modulari
  • I Panoramic Medium Duty modulari
    article_5364-img_3211
    I Panoramic Medium Duty modulari
  • Un Panoramic con stabilizzatori
    article_5364-img_3212
    Un Panoramic con stabilizzatori
  • Panoramic ad alta capacità
    article_5364-img_3213
    Panoramic ad alta capacità
  • Un telescopico rotante Roto
    article_5364-img_3214
    Un telescopico rotante Roto
  • La tecnologia Dynamic Load Control
    article_5364-img_3215
    La tecnologia Dynamic Load Control
  • La nuova cabina modulare
    article_5364-img_3216
    La nuova cabina modulare

Tutti i modelli della gamma sono stati rivisti e aggiornati nei loro contenuti tecnologici per esaltare ulteriormente le prestazioni relative ai valori chiave della sicurezza, del comfort e della riduzione dei consumi. Sono molte le tecnologie, esclusive Merlo, introdotte dall’Azienda in tutti e tre gli ambiti.

Le prime due gamme modulari per l’edilizia
La gamma dei compatti

Merlo presenta in anteprima mondiale a Parigi la nuova gamma di telescopici compatti P 33.7 e P 30.9 che entreranno in produzione nella seconda metà del 2015.

La gamma nasce dal concetto di sollevatore telescopico modulare e dispone di vantaggi in termini di prestazioni già introdotti in agricoltura con la nuova gamma Turbofarmer. I due nuovi modelli saranno quindi dotati della nuova cabina modulare, la più ampia della categoria, creando di fatto un nuovo standard in termini di comfort e di ergonomia per questa categoria. Con il P 33.7 e il P 30.9 cambia anche la motorizzazione: si passa infatti da un motore da 100 CV Euro3 a due motorizzazioni disponibili, una da 75 CV e una da 120 CV, entrambe Euro 3B.

Essi assicurano prestazioni superiori alla gamma precedente: il P33.7 aumenta di 100 kg la portata massima (che passa da 3.200 a 3.300 kg) e ha un’altezza massima di sollevamento di 7 m (contro i 6 m del P 32.6), mentre il P 30.9 invece aumenta di 200 kg la portata massima rispetto al P28.8 (passa da 2.800 a 3.000 kg) e di 1 m l’altezza massima (che passa da 8 a 9 m).

I due compatti modulari saranno inoltre dotati di serie dell’innovativo sistema brevettato Merlo EPD (Eco Power Drive) in grado di ridurre i consumi (e quindi anche le emissioni di CO2) del 18%. I nuovi modelli sono dotati di serie anche del sistema Fan Drive, che consente una corretta e migliore pulizia dei filtri del radiatore anche in condizioni di elevata polverosità come i cantieri o le cave. Il P 33.7 e il P 30.9 saranno inoltre disponibili nella versione L (Low Profile) con un’altezza di soli 2 m, mantenendo al contempo la stessa cabina dei modelli standard. Grazie alla continua ricerca e sviluppo, infatti, i modelli L sono stati completamente ridisegnati in modo da abbassare la posizione della cabina e garantire lo stesso comfort delle gamme superiori (unici modelli nel mercato).

Questa gamma dalle dimensioni ridotte manterrà la velocità massima di 40 km/ora, unici mezzi di questo segmento.

La gamma Panoramic  Medium Duty

Merlo propone anche la nuova gamma di modelli compatti nati dal modello P 34.7: il P 35.7 ed il P 33.9. Anche questi due modelli sono figli dell’innovativo concetto modulare e garantiscono caratteristiche che migliorano notevolmente le caratteristiche della gamma.

Aumenta notevolmente il comfort operativo: il P 35.7 ed il P 33.9 saranno infatti dotati della nuova cabina modulare, la più ampia della categoria, creando di fatto un nuovo standard in termini di comfort e di ergonomia per questa categoria.

Sarà inoltre disponibile la sospensione della cabina CS  che consente di aumentare notevolmente il comfort operativo e nel contempo la produttività. I due modelli nascono per offrire più soluzioni rispetto al modello precedente in termini di portata (il P35.7 garantisce un aumento da 3.400 a 3.500 kg) e di altezza massima di sollevamento. Grazie alla filosofia modulare, la nuova famiglia si presenta sul mercato con dimensioni molto più compatte della precedente con un altezza massima che passa da 2,45 m a 2,25 m.

La nuova architettura consente inoltre di ridurre il peso macchina di 1.000 kg passando da 7.600 a 6.600 kg, garantendo così una maggiore manovrabilità e una notevole riduzione dei consumi. La riduzione dei consumi sarà inoltre garantita dal già citato sistema EPD che entra di serie anche in questa nuova gamma, e anche questi nuovi modelli sono dotati di serie anche del sistema Fan Drive.

Tutti i modelli della gamma avranno una velocità di trasferimento di 40 km/ora, la più alta della categoria e saranno dotati di ponti con riduttori epicicloidali Merlo, che garantiscono una ancora più alta resistenza di quelli precedenti e rendono più compatti i mezzi.

Tutte le novità Merlo presenti allo stand

Oltre alle due novità presentate in anteprima assoluta per il mondo dell’edilizia, tutte le gamme Merlo sono state riviste ed aggiornate in termini di tecnologie e prestazioni. Ecco le novità presenti al salone di Parigi.

I sollevatori telescopici con stabilizzatori

Merlo presenta l’evoluzione della gamma di telescopici con stabilizzatori.

I nuovi modelli sono dotati di motori Euro 3B e presentano due motorizzazioni: una da 101 CV ed una “base” da 75 CV. La versione da 100 CV sarà dotata dell’innovativo sistema di controllo della stabilità M CDC che aumenta la sicurezza operativa dei mezzi Merlo superando, di fatto, le prescrizioni previste dalla Norma EN 15000. La gamma “base” con motori da 75 CV nasce invece per soddisfare le necessità tipiche del mercato della locazione. I modelli di questa famiglia presentano comandi semplici ed intuitivi ed una velocità maggiore rispetto ai modelli precedenti, che passa da 25 km/ora a 35 km/ora.

Una gamma ad alta capacità

I modelli della gamma alta capacità seguono la filosofia evolutiva Merlo votata al continuo miglioramento.

I modelli sono dotati del sistema CVTronic che consente di aumentare la coppia motore e garantisce una accelerazione continua da 0 a 40 km/ora senza interruzioni di coppia. A questa tecnologia viene affiancata quella dell’EPD (EcoPowerDrive) che riduce fino al 18% i consumi. Aumenta anche la potenza del motore che passa da 145 a 179 CV.

Anche la sicurezza risulta ulteriormente migliorata grazie all’introduzione anche su questa gamma del sistema brevettato MCDC. La produttività in questi modelli aumenta rispetto a quelli precedenti, grazie all’introduzione del dispositivo rigenerativo automatico che incrementa la velocità del braccio durante la movimentazione di carichi leggeri, consentendo ai modelli della gamma HM di adattarsi in modo automatico alle necessità operative.

I telescopici rotanti Roto

I sollevatori telescopici rotanti Merlo rappresentano da sempre il punto di riferimento a livello tecnologico, di prestazioni e di sicurezza per la loro categoria. I modelli 2015 si presentano con la nuova motorizzazione Euro3B e tutte le tecnologie che hanno decretato il successo di questa gamma in tutto il mondo.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,