Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Impianti evoluti per infrastrutture di qualità

Nel preparare ASPHALTICA 2017, Marini si è interrogata su cosa fosse davvero essenziale comunicare ai Clienti e, in generale, ai visitatori di quella che si è dimostrata una splendida Fiera di un settore che vuole ripartire con entusiasmo e innovazioni

Abbiamo raccolto richieste ricevute dal mercato in termini di nuovi prodotti pensati e concepiti per cantieri “importanti” (ma non necessariamente di lunga durata), richieste per tecnologie e soluzioni tecniche orientate al contenimento e alla riduzione delle emissioni. La conclusione di questo processo può essere descritta in termini di idee e prodotti come segue:

  • un impianto di conglomerato facile ed economico da trasportare e montare, perciò mobile, senza però alcun compromesso in termini sia di prestazioni sia di possibilità di impiego di fresato;
  • nuove tecnologie innovative concepite come “win to win”: abbattere le emissioni e, allo stesso tempo, i costi di produzione;
  • soluzioni tecniche innovative per dare risposte concrete ai diversi temi legati alle emissioni gassose, a quelle odorigene, di polveri, ecc..

Da tutto questo, sono nate le proposte di Marini per ASPHALTICA 2017.

  • Lo schema della doppia linea di riciclaggio
    Lo schema della doppia linea di riciclaggio
    Lo schema della doppia linea di riciclaggio
  • L’impianto mobile XPRESS 2500 P con la nuova proposta Marini per la produzione del conglomerato tiepido denominata Solufoam
    L’impianto mobile XPRESS 2500 P con la nuova proposta Marini per la produzione del conglomerato tiepido denominata Solufoam
    L’impianto mobile XPRESS 2500 P con la nuova proposta Marini per la produzione del conglomerato tiepido denominata Solufoam
  • L’iniettore
    L’iniettore
    L’iniettore
  • L’iniettore
    L’iniettore
    L’iniettore
  • Il funzionamento del Solufoam
    Il funzionamento del Solufoam
    Il funzionamento del Solufoam
  • Il pannello sinottico per il processo Solufoam
    Il pannello sinottico per il processo Solufoam
    Il pannello sinottico per il processo Solufoam
  • Un impianto inserito in un contesto “cittadino”
    Un impianto inserito in un contesto “cittadino”
    Un impianto inserito in un contesto “cittadino”

L’impianto XPress 2500 P: super-mobile e auto-montante

La prima, ben riconoscibile dal colore giallo Marini ed esposta all’esterno del padiglione di ASPHALTICA, è la proposta dell’impianto super-mobile e auto-montante XPress 2500 P. Super-mobile, poiché ogni suo modulo ha dimensioni in sagoma stradale e ciascuno di essi è dotato di ruote su assali, sospensioni ed impianto frenante omologato: sono cioè tutti trasportabili grazie al semplice traino con motrice; auto-montante, poiché l’intero impianto necessito solo di una piccola gru per la movimentazione di alcuni componenti pesanti. Per l’installazione beneficia di una centralina idraulica e di un argano elettrico che consentono il sollevamento e il montaggio del corpo principale dell’impianto (mentre tutti gli altri moduli come predosatori, essiccatore e filtro, per esempio, sono tutti ovviamente già a terra).

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,