Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La 12MTX gommata

La nuova 12MTX è la migliore ambasciatrice della Società Mecalac che mira da sempre all'innovazione, alle tecnologie, ai materiali e all'intelligenza della macchina per migliorare senza sosta i suoi prodotti e apportare soluzioni alle esigenze dei suoi clienti in costante evoluzione

Oggi, la nuova Mecalac gommata 12MTX conserva le caratteristiche fondamentali e il concept d’avanguardia che hanno fatto il successo della versione iniziale e propone molteplici miglioramenti per una sempre maggiore ergonomia, sicurezza, flessibilità, funzionalità e reattività. Qualunque sia l’esigenza del Clienti, la 12MTX offre la garanzia di una redditività ottimale grazie a delle prestazioni inedite e a una semplicità d’uso che inaugurano una nuova generazione di macchine compatte e polivalenti nell’universo dell’edilizia e dei lavori pubblici.

Immagini

  • In una sola macchina si ha un escavatore, un caricatore, un sollevatore e un porta-attrezzi: le capacità di ciascuna di queste funzioni si moltiplicano
    article_5367-img_2997
    In una sola macchina si ha un escavatore, un caricatore, un sollevatore e un porta-attrezzi: le capacità di ciascuna di queste funzioni si moltiplicano
  • La nuova Mecalac gommata 12MTX
    article_5367-img_2998
    La nuova Mecalac gommata 12MTX
  • La 12MTX offre la garanzia di una redditività ottimale grazie a delle prestazioni inedite e a una semplicità d’uso
    article_5367-img_2999
    La 12MTX offre la garanzia di una redditività ottimale grazie a delle prestazioni inedite e a una semplicità d’uso
  • I valori chiave
    article_5367-img_3000
    I valori chiave
Sinergia: la trasversalità delle funzionalità

La nuova 12MTX dà un’altra dimensione e un senso plurale alla parola “prestazione”. Non solo permette di avere, in una sola macchina, un escavatore, un caricatore, un sollevatore, un porta-attrezzi, ma anche di moltiplicare le capacità di ciascuna di queste funzioni grazie a specificità come il braccio e il telaio articolati, il centro di gravità abbassato, la rotazione della torretta o la cabina a destra. Con la nuova 12MTX si sommano i punti forti e si incrociano le qualità per moltiplicare le prestazioni di ogni funzione.

Scavare

Con il suo deporté leggero e ben integrato e il suo braccio in tre parti che permette di lavorare fuori dalla sagoma della macchina, essa coniuga la potenza all’agilità. Dietro un ostacolo o vicinissimo a un muro e restando in parallelo alla macchina, scava con la massima efficacia riducendo in misura eccezionale i movimenti.

Caricare

La cinematica del braccio articolato Mecalac con un angolo di apertura di 140° permette di regolare le manovre di carico e scarico senza che la visibilità sia limitata dal passaggio della benna. E la grande ampiezza di movimenti della nuova 12MTX, sia che lavori staticamente o in rotazione, offre una totale libertà d’azione all’operatore.

Movimentare

Con la nuova 12MTX si può movimentare da +6 m a –3 m. Il carico può essere depositato direttamente nelle piscine, nelle fondamenta. La macchina può estrarre le forche in negativo e lasciare il pallet sul posto. E il braccio articolato consente di movimentare il materiale posato sul pallet vicinissimo alla macchina.

Porta-attrezzi

La nuova 12MTX coniuga comfort e precisione nell’utilizzo degli attrezzi idraulici beneficiando delle tecnologie sviluppate per mezzo delle sue funzioni di scavo e caricamento. Il braccio Mecalac permette di collocare l’attrezzo nella posizione ottimale per applicare gli sforzi nelle giuste direzioni, di preservare l’equipaggiamento e di limitare l’impatto della macchina sulle strade pubbliche.

Quanto al telaio articolato, questo garantisce una perfetta manovrabilità, riduce gli spostamenti e favorisce la traslazione senza sforzi.

Innovazione nel DNA di Mecalac

Mecalac deposita dei brevetti per ogni nuova macchina e destina circa il 6% del suo fatturato annuo alla ricerca e allo sviluppo per la progettazione e l’evoluzione delle sue macchine. La nuova 12MTX beneficia delle nuove esclusive Mecalac.

Un selettore unico: il gesto che cambia tutto

Un selettore unico – un’esclusiva Mecalac – permette alla 12MTX di cambiare istantaneamente la configurazione. Con un gesto di evidente semplicità, l’operatore è ai comandi di un escavatore o di un caricatore che dispone di tutte le sue funzionalità ed è perfettamente “pronto all’uso”. Oppure si mette in modo parking o strada. In un batter d’occhio i cantieri guadagnano in reattività, sicurezza e, per estensione,  in redditività.

Lo Speed Control: alla giusta velocità, senza pensarci

Perché fare concessioni tra portata costante e avanzamento preciso? Il nuovo sistema di Speed Control permette continuativamente una regolazione ultra precisa della velocità massima: da 0,3, 0,6 e 0,9 fino a 32 km/ora. L’operatore padroneggia perfettamente la velocità di traslazione della sua macchina e può concentrarsi al 100% sullo sfruttamento delle prestazioni del suo mezzo. Questa innovazione, facile da parametrare, attivare e disattivare, decuplica la rilevanza della funzione porta-attrezzi della nuova 12MTX.

La scaletta pieghevole: sicurezza incrementata

Salire o scendere dalla cabina è all’origine di troppi incidenti di cantiere.

Non c’è più il problema di scivolare mettendo il piede sulla ruota grazie a una soluzione brevettata Mecalac, ormai di serie sulla nuova 12MTX. La scaletta si estende automaticamente quando l’operatore solleva il bracciolo per lasciare la cabina. Una volta uscita, la scaletta si posiziona direttamente sotto i piedi dell’operatore. In posizione rientrata, si integra perfettamente nella sagoma della macchina, senza rischio di urti.

Semplicità, l’uomo è il motore di ogni cantiere

La semplicità d’uso è al centro del processo di progettazione di Mecalac. È fuori questione che la macchina, per quanto elaborata essa sia, “superi” l’essere umano che ne prende i comandi. Facilitare il lavoro dell’operatore limitando le manipolazioni successive e proponendo delle funzioni “all in one” che fanno guadagnare tempo ma anche e soprattutto comfort di guida quasi senza pensarci è costantemente la posta in gioco. La semplicità nella polivalenza estrema è, in modo evidente, uno dei valori aggiunti più considerevoli della nuova 12MTX.

In modo parking o strada per non fare sforzi

Con il selettore unico, l’operatore passa dal modo escavatore al modo caricatore, strada o parking in un solo movimento, risparmiandosi così da sette a dieci manipolazioni fondamentali.

Non ha più bisogno di preoccuparsi dell’attivazione dei fari abbaglianti e del girofaro, dello sbloccaggio del ponte e della visualizzazione dello schermo come del chilometraggio al momento di avviare.

E può smettere di pensare al freno, a mettere nella posizione neutra la scatola del cambio, alla disattivazione del pedale di avanzamento e al blocco dei comandi quando si ferma.

Tutto viene fatto istantaneamente selezionando la configurazione voluta. È la garanzia di una guida  ineccepibile e ultra-sicura nei cantieri.

Mantenere il controllo

L’operatore mantiene costantemente e molto semplicemente il controllo della sua macchina. Un comando, posto sul manipolatore, è un’interfaccia della pala caricatrice che gli permette di selezionare il senso di marcia. D’altro canto, gestisce il regime motore con il piede grazie a un pedale di avanzamento lento (inching) che serve anche da interfaccia di guida. E, per ottimizzare la facilità di guida, il manipolatore gli dà accesso a tutte le funzionalità istantaneamente e senza dover lasciare i comandi. L’operatore può ruotare la torretta e dirigere la nuova 12MTX praticamente con la punta delle dita.

Avere memoria

Grazie alla memorizzazione delle portate, la funzione portaattrezzi è ancora più efficace sulla nuova 12MTX: potete tenere in memoria fino a sei portate/attrezzi differenti per un cambio semplice, rapido e intuitivo che facilita il lavoro dell’operatore, elimina i tempi di riparametraggio e ha un impatto positivo sulla produttività così come sul confort di lavoro.

Una guida accompagnata

L’accoppiamento dei martinetti brevettato Mecalac offre una coordinazione e una precisione perfette dei movimenti dell’equipaggiamento. Selezionabile in scavo e anche in caricamento, favorisce la facilità di guida e di manipolazione, indipendentemente dal fatto che l’operatore sia principiante o esperto.  L’accoppiamento dei martinetti, attivato o disattivato, è un collaboratore performante e una garanzia di comfort di guida.

Una navigazione intuitiva e precisa

Con la nuova 12MTX, per l’operatore è impossibile sbagliarsi. Ogni funzione è visualizzata in tempo reale su uno schermo a colori da 7”, un computer di bordo programmabile che permette di personalizzare e memorizzare i parametri di guida di tre diversi operatori, oltre al modo predefinito di fabbrica. In più, due consolle a sinistra e a destra offrono una grande praticità d’uso delle numerose funzioni e opzioni indicate con simboli perfettamente leggibili e comprensibili.

Sicurezza, tutto tranne che un’opzione

Ottimizzare la sicurezza dell’operatore, così come del Personale di un cantiere, era al centro delle preoccupazioni del Costruttore.

La risposta? Ridurre al minimo i rischi di incidenti dotando la nuova 12MTX di attrezzature di serie innovative. Oltre alla cabina a destra e alla manutenzione da terra, il bloccaggio dell’oscillazione sul pedale del freno permette la messa in sicurezza automatica della macchina mentre l’operatore si focalizza sul suo lavoro. Un’innovativa scaletta ripiegabile viene ad aggiungersi alla dotazione di sicurezza di serie molto completa della nuova 12MTX. Le videocamere integrate che possono essere aggiunte su richiesta sono in perfetta interfaccia con lo schermo da 7” che consente di visualizzare le immagini non appena la retromarcia è innestata.

5,7 m2 di visibilità totale

Avere l’attrezzo con cui si lavora costantemente sottocchio restando al tempo stesso concentrati sull’area di cantiere è una pesante responsabilità.

Sulla nuova 12MTX è stata fatta della visibilità una priorità. Ogni dettaglio della cabina è stato ripensato per ottimizzare la visione diretta: nella parte posteriore, sono state studiate le linee del cofano e il vetro arrotondato è un pezzo unico per liberare la visuale.

Il sistema di richiamo del braccio Mecalac, una volta ripiegato, libera la visione laterale. Con il suo parabrezza completamente ribaltabile e il suo finestrino apribile, l’operatore resta in contatto permanente con l’esterno. E grazie alla sua colonna dello sterzo con multi-regolazione, il volante non è mai nell’area visiva della zona di lavoro. Retrovisori e videocamere vanno a completare questa visibilità totale.