Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Rischio ambientale nelle attività di cantiere

Le attività da effettuare nel processo di trasferimento del rischio nella gestione del cantiere devono passare anche attraverso la valutazione di quelli ambientali

Le Norme legate alla tutela dell’ambiente, anche durante le fasi di cantiere, sono molto stringenti ma, molto spesso, l’applicazione dei principi metodologici di risk management che prevede attività di security tese a garantire una minor probabilità di accadimento non è correttamente eseguita.

Immagini

  • article_448-img_397
  • article_448-img_398
  • article_448-img_399

Le attività legate all’edilizia implicano necessariamente rischi legati all’inquinamento, alla produzione e lo smaltimento dei rifiuti, alla produzione di polveri.

La gestione del trasferimento assicurativo di questi rischi non appartiene, nella maggior parte dei casi, alla cultura delle Imprese costruttrici e tantomeno alle stazioni appaltanti, private o pubbliche che siano.

La Responsabilità Civile Inquinamento è, normalmente, limitata all’inquinamento accidentale inserito nella polizza RC generale. Inutile dire che questo approccio è insufficiente a garantire un’efficace e completo trasferimento di rischio legato alle possibili tipologie di danno.

Sarebbe utile che sia le stazioni appaltanti, che devono richiedere le giuste coperture nei propri bandi o contratti, sia le Imprese costruttrici, che devono garantire la propria continuità finanziaria anche in caso di sinistro, possano disporre al loro interno di professionalità competenti ed adeguatamente formate in grado di gestire i processi di gestione del trasferimento dei rischi e gestione dei sinistri.

La conoscenza e l’integrazione di tutte le coperture della totalità dei soggetti coinvolti nell’opera in costruzione assicura l’efficacia del trasferimento del rischio altrimenti lasciata, troppo spesso, al caso. La capacità di governare il processo di trasferimento del rischio, esattamente come il Project Manager fa con le attività di gestione del cantiere, è un tema non ancora pienamente compreso dai soggetti interessati e non pienamente esplorato in ordine alle potenzialità di ottimizzazione finanziaria.

Dal MIP due nuovi percorsi Executive dedicati alla Risk Transfer Governance (Ottobre-Novembre 2013)
Un minievento per introdurre i Corsi

Lo scorso 19 Settembre, presso il Politecnico Bovisa, si è tenuto l’evento di presentazione dei percorsi executive dal titolo “La globalizzazione dei rischi: una sfida da affrontare con visione e strumenti adeguati”. Hanno partecipato Marco Fusciani, Consigliere Delegato di Helvetia Assicurazioni, Paolo Rubini, Presidente Anra e Risk Manager di Telecom Italia, e Walter Albini, Ingegnere, Ceo Willis Italia. I Condirettori Paolo Trucco e Paolo Lionetti modereranno la Tavola Rotonda introducendo la struttura e i temi dei Corsi.

Per maggiori informazioni

MIP Politecnico di Milano, Marketing & Sales, Executive Education
Valeria Rosignoli – Tel. +39.02.23992958
rosignoli@mip.polimi.it – www.mip.polimi.it/risk