Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Tecnologie collaudate per tutti i tipi di progetti

RM Bridge si è guadagnato un'ottima reputazione nel settore del software per la progettazione di ponti e in grado di soddisfare i requisiti dei progetti più impegnativi. La Redazione ne ha parlato con Vanja Samec, Global Director di RM Bridge di Bentley, che spiega alcune ragioni di tale successo

article_4800-img_2246

“Strade & Autostrade”: “Cosa conferisce a RM Bridge un merito tanto rilevante?”.
“Vanja Samec”: “Penso che il riconoscimento diffuso di RM Bridge derivi dal fatto di essere stato utilizzato in alcuni dei progetti di ponti più importanti, più complessi e di alto profilo al mondo. Si tratta soprattutto di ponti strallati e sospesi. RM Bridge è stata inoltre la prima applicazione sviluppata per risolvere il costoso e difficile problema dello sviluppo della sequenza ottimale di tensionamento dei cavi. Negli ultimi 20 anni, il software è stato migliorato, diventando semplice da usare per tutte le tipologie di ponti, inclusi quelli a campata ridotta, che richiedono solo analisi statiche. Gli utenti hanno fornito preziose informazioni relative ai miglioramenti necessari: il nostro Team di sviluppo le ha debitamente analizzate e ha proposto innovazioni in grado di affrontare direttamente le richieste tecniche”.

Immagini

  • Vanja Samec, Global Director di RM Bridge di Bentley
    article_4800-img_2247
    Vanja Samec, Global Director di RM Bridge di Bentley
  • Le fasi costruttive di un ponte strallato
    article_4800-img_2248
    Le fasi costruttive di un ponte strallato
  • Il viadotto della vallata del fiume Corgo, lungo 2.796 m e con campata centrale di 300 m
    article_4800-img_2249
    Il viadotto della vallata del fiume Corgo, lungo 2.796 m e con campata centrale di 300 m
  • Il ponte sul Po
    article_4800-img_2250
    Il ponte sul Po

“S&A”: “Quali sono i vantaggi che RM Bridge offre ai Progettisti di ponti?”.
“VS”: “RM Bridge è utilizzato per la progettazione di ponti da oltre 30 anni e penso che questa storia comprovata di implementazioni di successo sia il suo primo vantaggio. RM Bridge è stato inoltre sviluppato da Ingegneri esperti in ponti per Progettisti di ponti, in linea con l’impegno di Bentley di lavorare in modo più intelligente, insieme ai nostri utenti, per sviluppare innovazioni che soddisfino le loro esigenze, fornendo loro allo stesso tempo un supporto continuo e di primo livello nel settore, al fine di garantire ulteriormente il successo dei loro progetti. RM Bridge è una tecnologia collaudata alla quale i nostri utenti si affidano per tutti i tipi di progetti, comprese le strutture più impegnative e complesse. Il software fa parte di una soluzione unica per problemi dinamici, statici, lineari e non lineari relativi a ponti in calcestruzzo, acciaio, compositi, strallati, sospesi e ad arco che possono essere costruiti con diverse procedure costruttive: varo incrementale, a sbalzo, per campate successive, prefabbricati, ecc.. La possibilità di poter utilizzare un unico strumento per qualsiasi problema e tipologia di progetto costituisce un grande vantaggio per gli Ingegneri, poiché elimina la necessità di utilizzare molteplici applicazioni, riducendo i costi del software, aumentando la produttività e non solo. L’applicazione non è solo tecnicamente avanzata, ma anche semplice da usare, con molte procedure guidate, modelli, ecc.. Un altro vantaggio significativo di RM Bridge è la sua capacità di supportare gli standard internazionali, non solo per l’analisi ma anche per la progettazione. Questo aspetto è di importanza capitale, poiché gli Ingegneri lavorano ormai su progetti dislocati in tutto il mondo. Le funzioni di RM Bridge si avvalgono inoltre di decenni di esperienza su progetti di riferimento internazionali e dei codici di progettazione in essi utilizzati. Bentley offre inoltre agli Ingegneri una soluzione completa necessaria per consentir loro di rispettare le scadenze molto ravvicinate dei progetti internazionali. L’interoperabilità dei software nell’ambito della piattaforma BrIM (Bridge Information Modeling) delle applicazioni Bentley, a partire dai software per strade e ferrovie cui seguono la pianificazione/analisi/progettazione offerte da RM Bridge in una dimensione 4D, è in grado di fornire con un clic tutte le informazioni necessarie su armature, cavi di precompressione e geometria 3D ai software Bentley di dettagliatura. La soluzione innovativa BrIM di Bentley è un approccio rivoluzionario all’ingegneria dei ponti. I Progettisti possono utilizzare gli stessi dati durante l’intero ciclo di vita del ponte, eliminando errori umani e risparmiando tempo. Ciò si traduce in significativi ritorni sugli investimenti nel caso di progetti di modifica, che fanno parte del ciclo di vita di tutti i ponti più importanti. Il modello delle informazioni include l’interazione dell’oggetto ponte con altri oggetti dell’infrastruttura ad esso correlati, come strade e svincoli; gli Ingegneri possono in tal modo lavorare in un ambiente unico, senza la necessità di esportare e di importare i dati, eliminando la maggior parte degli errori derivanti dall’integrazione di più sistemi”.

“S&A”: “In quali Paesi RM Bridge è stato utilizzato per la progettazione e l’ingegneria dei ponti?”.
“VS”: “Bentley e il suo software RM Bridge sono molto conosciuti in tutti i principali Paesi in cui l’infrastruttura dei ponti ricopre un ruolo importante, nonché dai consulenti di ponti più importanti al mondo, che regolarmente si affidano a Bentley non solo per il suo software ma anche per il suo knowhow tecnico nella progettazione e nella costruzione di ponti. Migliaia di progetti di vari gradi di complessità sono stati completati con successo con l’impiego di RM Bridge. Tuttavia, il suo utilizzo spicca in particolar modo nella progettazione di ponti strallati e sospesi, nonché in diversi progetti ferroviari ad alta velocità, con treni che superano i 350 km/ora. È inoltre molto ricercato per gli ambienti applicativi che richiedono un software estremamente affidabile e high-tech, come nel caso della progettazione di strutture in zone soggette a tempeste, con forti venti o ad alto rischio sismico, con richiesta di elevati livelli di sicurezza. Recentemente in Europa, precisamente in Portogallo, è stato inaugurato un progetto estremamente interessante e tecnicamente impegnativo: il viadotto sulla vallata del fiume Corgo. La LCW Consult, da lungo tempo utente di RM Bridge, ha gestito con successo il progetto – dalla fase di modellazione fino a quella analitica – comprese diverse varianti di analisi, confrontando e scegliendo quella giusta che tenesse conto dei grandi spostamenti nell’analisi delle varie fasi del processo. Il Cliente ha riportato che “Il tempo e il denaro risparmiati utilizzando RM Bridge e i suoi strumenti come “AddCon”, attraverso l’ottimizzazione delle forze nei cavi utilizzando la teoria dei grandi spostamenti, e il modulo CFD, sono molto difficili da misurare, ma è certo che abbiamo risparmiato enormi quantità di tempo e denaro. Si è rivelato estremamente importante nella fase di progettazione e soprattutto in fase di costruzione, consentendo di rispettare gli elevati standard di qualità richiesti dal team di costruzione, evitando interruzioni nella produzione e ottimizzando il numero di cavi che dovevano essere ritensionati, mantenendo un ottimo controllo dello spostamento, se paragonato ad altri programmi””.

“S&A”: “Cosa rende RM Bridge così popolare?”.
“VS”: “Penso che il riconoscimento diffuso di RM Bridge derivi dal suo utilizzo in alcuni dei progetti più importanti, complessi e di alto profilo al mondo. Si tratta soprattutto di ponti supportati da cavi, strallati e sospesi, ma anche di strutture ad arco, in cui i cavi sono utilizzati durante la procedura di costruzione. Stiamo stati recentemente coinvolti negli impegnativi ponti galleggianti in Norvegia, dove un’esigente tecnologia richiede alcune specifiche funzionalità dinamiche, che dimostra la straordinaria qualità e stabilità del solutore. RM Bridge è stata inoltre la prima applicazione sviluppata per risolvere la problematica dello sviluppo della sequenza di pensionamento ottimale dei tiranti in tempi molto brevi, consentendo di risparmiare tempo e denaro. Questo vantaggio è stato un fattore chiave nella popolarità iniziale che RM Bridge ha conquistato tra i maggiori esperti di ponti circa 25 anni fa. I ponti supportati da cavi sono, infatti, strutture complesse e presentano molti problemi che possono essere risolti grazie a RM Bridge. Negli ultimi 15 anni, il software è stato migliorato, diventando semplice da usare su tutti i tipi di ponti, inclusi quelli a campata ridotta, che richiedono solo l’analisi statica. RM Bridge si è guadagnato un’ottima reputazione nel settore ed è in grado di soddisfare i requisiti dei progetti più impegnativi. Gli utenti hanno fornito preziose informazioni relative ai miglioramenti necessari, debitamente analizzate dal nostro team di sviluppo che ha proposto innovazioni in grado di affrontare direttamente le richieste tecniche”.