Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Le norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali

Un primo passo perché sia riavviata la stesura delle Norme per gli interventi di adeguamento delle strade esistenti

article_24-img_2498
Le ragioni dell’adeguamento dell’esistente

Il miglioramento dei livelli di sicurezza delle strade rappresenta, alla luce dell’evoluzione della Normativa, una delle massime priorità. Tale miglioramento, innalzando il livello di servizio della strada, può essere sicuramente considerato quale manutenzione straordinaria: possono, infatti, essere considerati interventi di manutenzione straordinaria quelli che, pur finalizzati al ripristino della funzionalità del patrimonio stradale, presentino modifiche delle opere tali da comportare un miglioramento qualitativo e/o quantitativo delle opere costituenti il patrimonio stesso e richiedano quindi un nuovo progetto, anche se parziale.

Immagini

  • Gli interventi di manutenzione ordinaria
    article_24-img_2499
    Gli interventi di manutenzione ordinaria
  • Gli interventi di manutenzione straordinaria
    article_24-img_2500
    Gli interventi di manutenzione straordinaria
  • Gli interventi e obiettivi della riqualificazione funzionale
    article_24-img_2501
    Gli interventi e obiettivi della riqualificazione funzionale

Una strada può dirsi intrinsecamente sicura quando presenta i seguenti elementi caratterizzanti:

  • le caratteristiche geometriche della sezione sono corrispondenti al flusso orario di progetto e commisurate alla stessa velocità di progetto;
  • i raggi di curvatura orizzontale e verticale, le pendenze longitudinali e trasversali sono compatibili tra loro e adeguati alla velocità di progetto;
  • la distanza di visibilità su ogni elemento del tracciato è commisurata alla velocità di progetto;
  • gli attraversamenti e le immissioni sono regolamentati e visibili a una distanza di sicurezza adeguata;
  • le pavimentazioni sono caratterizzate da coefficienti di aderenza e da condizioni di regolarità tali da assicurare il mantenimento delle condizioni di moto stabile;
  • le pendenze delle scarpate degli scavi e dei rilevati sono corrispondenti alle caratteristiche geotecniche delle terre;
  • le carreggiate sono delimitate e separate da spazi e/o dispositivi opportuni;
  • gli ostacoli fissi e localizzati sono adeguatamente separati dalla corrente veicolare.
Le intersezioni stradali

Nel degrado di una strada e/o di una rete assume una forte importanza l’inadeguatezza delle intersezioni. Esse costituiscono i punti nodali di una rete viaria e in corrispondenza di esse gli utenti debbono poter riconoscere l’itinerario programmato ed esercitarvi le scelte decisionali.

Le loro caratteristiche geometriche e di progetto devono essere congruenti con quelle dei differenti elementi della rete viaria ai quali si riferiscono. Occorre quindi che esse siano inquadrate in un sistema organico di classificazione gerarchica ad analogia di quella adottata per i rami della rete stessa.

Precisazioni concettuali in merito ai differenti interventi di adeguamento

Gran parte delle considerazioni e delle raccomandazioni contenute nelle Norme allo studio possono tradursi in linee guida per la progettazione/adeguamento di tracciati stradali. In proposito, vengono classificati gli interventi di:

  • manutenzione ordinaria;
  • manutenzione straordinaria;
  • adeguamento.

Quando l’obiettivo sia il mantenimento delle condizioni di sicurezza della circolazione, previste in sede di progetto, si ritiene si possa trattare di manutenzione ordinaria. Quando l’obiettivo invece è il miglioramento delle condizioni di sicurezza e delle condizioni di deflusso, in quanto fasi iniziali di una procedura di riqualificazione funzionale, si ritiene si possa trattare di manutenzione straordinaria.

Infine, gli interventi di riqualificazione funzionale, ottenuti mediante realizzazione e/o completamenti di nuove opere e/o di reti elementari, corrispondono all’obiettivo prevalente di: risolvere criticità particolari e/o localizzate; realizzare un sistema integrato e intermodale; concorrere a determinare un differente assetto territoriale.